Copyright @ Marco Franceschin 2018| P.IVA 04954840288

Chirurgia dell'Obesita'

Obesita'

L'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) definisce l'Obesità come "una condizione clinica caratterizzata da un eccessivo peso corporeo per accumulo di tessuto adiposo (grasso) in misura tale da influire negativamente sullo stato di salute". Viene unanimemente riconosciuta come malattia cronica e come seconda causa di morte prevenibile dopo il fumo.

Come si riconosce una condizione di Obesità?
Il peso non è una misura di per sé sufficiente a fornire una valutazione del grado di obesità. L'Indice di Massa Corporea (BMI) misura il rapporto tra peso ed altezza e costituisce attualmente il metodo più utilizzato per definire l'Obesità. Il BMI si misura calcolando il rapporto tra peso corporeo (Kg) e altezza (m2). BMI = peso in Kg / altezza in mquadro
Un BMI superiore a 30 è indice di Obesità. Un BMI superiore a 40 è indice di Obesità Grave. 

Quali sono Le cause che determinano L'Obesità?

A determinare una condizione di Obesità possono contribuire fattori genetici, endocrini e metabolici, ma sicuramente la causa principale è una eccessiva introduzione di cibo altamente energetico per errate abitudini alimentari e/o per un disturbo del comportamento alimentare su base psicologica.
L'Obesità è tipicamente correlata al benessere. Nel mondo occidentale sono aumentati enormemente i consumi di zuccheri e grassi che sono sostanze altamente energetiche, mentre si è avuta una contemporanea e progressiva riduzione della attività fisica.

Quanti sono i tipi di Obesità?

In base alla distribuzione del tessuto adiposo si possono distinguere 3 tipi di Obesità:

A - Obesità Ginoide tipica delle donne ("a pera"o periferica) dove il grasso si accumula prevalentemente a livello sottocutaneo nella regione dei glutei, sui fianchi e sulle cosce.

B - Obesità Androide tipica degli uomini ("a mela"o centrale)

dove il grasso si localizza prevalentemente a livello addominale

e attorno ai visceri addominali.

C - Obesità Mista in cui si uniscono le caratteristiche dell'Obesità Ginoide ed Aneroide.

 

I soggetti che sono affetti da Obesità "a mela" sono quelli che più facilmente sviluppano malattie.

 

Quali sono i rischi per la salute?

 

Nei soggetti affetti da Obesità si ha una maggiore frequenza di alcune malattie, soprattutto:Diabete - Ipertensione Arteriosa - Ictus cerebrale - Infarto cardiaco - Insufficienza respiratoria - Calcolosi della colecisti - Dolori articolari - Gotta  -Dislipidemie - Alcuni tipi di tumori maligni (colon, mammella, utero).

Le persone obese sono poco accettate dalla società e questo non fa che agire negativamente sul senso dl autostima e sulla percezione di immagine negativa che tali pazienti hanno di sé stessi. Spesso l' obesità si ripercuote negativamente anche sull'attività lavorativa quotidiana e nella ricerca di un impiego. 

 

Quali sono i vantaggi della perdita di peso?

 

Semplicemente il miglioramento fino alla guarigione di quasi tutte le malattie ed i disturbi che insorgono a causa dell'Obesità come il Diabete, l'Ipertensione, i dolori ossei, l'insufficienza respiratoria, le malattie cardiache e così via.